L’elettrostimolazione, è la contrazione muscolare provocata da impulsi elettrici, viene utilizzata sia in riabilitazione, sia in ambito sportivo, sia in campo estetico (tonificazione). I risultati possono essere sorprendenti.

La vasodilatazione, il rinnovo della microcircolazione sanguigna e del drenaggio linfatico costituiscono alcuni degli aspetti che motivano l’interesse e l’impiego dell’elettrostimolazione in campo estetico.

Queste caratteristiche, che rappresentano del resto gli aggiustamenti indotti dal training aerobico, collocano l’elettrostimolazione nel campo dell’estetica e nelle cure per la bellezza. Gli aspetti estetici non riguardano solo l’attività drenante e lipolitica.

Infatti la possibilità di modificare con estrema precisione il trofismo di alcune zone muscolari permette di modellare con maggiore efficacia rispetto al singolo allenamento i profili delle zone desiderate. I fondamenti scientifici dell’elettrostimolazione la fanno ritenere come un’attività sufficientemente sicura e dunque adatta a questo scopo.

I programmi sono strutturati su vari livelli in base agli obiettivi che si vogliono raggiungere e con utilizzo di diverse frequenze, sono inoltre alternati i periodi di lavoro da quelli di pausa per un tempo medio di trattamento che puo’ andare dai 20 ai 40 minuti.